The Queen Anne's Lace Plant: cresce il pizzo della regina Anna e la sua cura

Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious)

La pianta del merletto della Regina Anna, nota anche come carota selvatica, è un'erba di fiori selvatici che si trova in molte parti degli Stati Uniti, ma era originaria dell'Europa. Mentre nella maggior parte dei posti la pianta è ora considerata un erba invasiva, in realtà può essere un'aggiunta interessante per la casa in un giardino di fiori selvatici. Nota: Prima di considerare l'aggiunta di questa pianta al giardino, controlla con il tuo ufficio di estensione locale il suo stato di invasività nella tua zona.

A proposito della Queen Anne's Lace Plant

Erba di pizzo della regina Anna (Daucus carota) può raggiungere altezze da circa 1 a 4 piedi. Questa pianta ha un fogliame attraente, simile a una felce e steli alti e pelosi che reggono un grappolo appiattito di piccoli fiori bianchi, con un unico fiorellino di colore scuro appena fuori dal centro. Puoi trovare queste biennali in fiore durante il loro secondo anno dalla primavera all'autunno.

Si dice che il pizzo della regina Anna sia stato intitolato alla regina Anna d'Inghilterra, che era un esperto merlettaio. La leggenda narra che quando si punse con un ago, una singola goccia di sangue cadde dal dito sul pizzo, lasciando il fiorellino viola scuro trovato nel centro del fiore. Il nome di carota selvatica derivata dalla storia passata della pianta di uso come sostituto per le carote. Il frutto di questa pianta è spinoso e riccio verso l'interno, che ricorda un nido di uccello, che è un altro dei suoi nomi comuni.

Differenza tra Queen Anne's Lace e Poison Hemlock

L'erba di pizzo della Regina Anna cresce da un fittone, che assomiglia molto ad una carota ed è commestibile da giovane. Questa radice può essere mangiata da sola come vegetale o in zuppa. Tuttavia, c'è una pianta simile all'aspetto, chiamata cicuta velenosa (Conium maculatum), che è mortale. Molte persone sono morte mangiando quello che pensavano fosse la radice simile alla carota della pianta di merletto della Regina Anna. Per questo motivo, è di vitale importanza conoscere le differenze tra queste due piante, anche se è probabilmente più sicuro evitare di mangiarlo del tutto.

Fortunatamente, c'è un modo semplice per capire la differenza. Sia la cicuta velenosa che il cugino, il prezzemolo pazzo (Aethusa cynapium) L'odore è sgradevole mentre il pizzo della Regina Anna odora proprio come una carota. Inoltre, il gambo della carota selvatica è peloso mentre il gambo della cicuta velenosa è liscio.

Cresciuto Queen Anne's Lace

Poiché è una pianta nativa in molte aree, la coltivazione del pizzo della Regina Anna è facile. Tuttavia, è una buona idea piantarlo da qualche parte con uno spazio adeguato da diffondere; in caso contrario, potrebbe essere necessario un certo tipo di barriera per mantenere i limiti della carota selvatica.

Questa pianta è adattabile a una varietà di condizioni del terreno e preferisce il sole all'ombra parziale. Il merletto della regina Anna preferisce anche il terreno ben drenante, da neutro a alcalino.

Mentre ci sono piante coltivate disponibili per l'acquisto, puoi anche raccogliere una manciata di semi dalle piante selvatiche in autunno. C'è anche una simile pianta simile a un fiore di vescovo (Ammi majus), che è molto meno invadente.

Prenditi cura di Queen Anne's Lace Herb

Prendersi cura della pianta di pizzo della Regina Anna è semplice. A parte l'occasionale irrigazione durante periodi di estrema siccità, richiede poca cura e non necessita di fertilizzanti.

Per impedire la diffusione di questa pianta, i fiori di pizzo della regina Anna sono morti prima che i semi abbiano la possibilità di disperdersi. Nel caso in cui la tua pianta vada fuori controllo, può essere facilmente dissotterrata. Tuttavia, dovrai accertarti di avere l'intero taproot. Bagnare preventivamente l'area di solito rende questo compito molto più facile.

Una nota di cautela da tenere a mente quando si coltiva il pizzo della Regina Anna è il fatto che maneggiare questa pianta può causare irritazione della pelle o una reazione allergica in individui eccessivamente sensibili.