Malattia di ruggine bianca - Controllando il fungo di ruggine bianca nel giardino

Chiamato anche Staghead o blister bianco, la malattia della ruggine bianca colpisce le piante crocifere. Queste piante sono tutte membri della famiglia dei cavoli (Brassicaceae) e includere verdure come broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles e cavolo e può rovinare il raccolto.

Malattia di ruggine bianca - Cos'è la ruggine bianca?

Cos'è la ruggine bianca? È una malattia che causa distinte masse gessose di bianco gessoso a volte indicate come pustole che si manifestano per prime nella parte inferiore delle foglie. Queste masse simili a vesciche, chiamate sori, si formano sotto il derma della foglia (pelle) e non possono essere rimosse senza danneggiare la foglia. Il gambo e le foglie possono deformarsi e deformarsi. La ruggine bianca può e infetterà anche le parti floreali. I broccoli e il cavolfiore, in particolare, produrranno teste grossolanamente deformate e per quei giardinieri che raccolgono i semi per la semina dell'anno successivo, quei semi saranno sterili.

La ruggine bianca è una delle diverse specie del fungo albugo. Si verifica comunemente quando le notti sono fresche e umide e le giornate sono calde. Il momento perfetto per coltivare verdure crucifere fornisce anche le condizioni di crescita perfette per albugo. Il controllo del fungo bianco della ruggine sarebbe facile se potessimo controllare le temperature primaverili e autunnali dal momento che fiorisce tra i 57 ° F. e 68 ° F. (Da 14 ° a 20 ° C). Sfortunatamente, non possiamo controllare la temperatura più di quanto possiamo controllare le piogge primaverili o le mattinate di rugiada che questo fungo adora.

Trattamento di ruggine bianca

Se in passato il tuo giardino è stato afflitto da ruggine bianca, dovresti cercare ceppi resistenti in futuro. Non ci sono fungicidi specifici per il trattamento della ruggine bianca e una volta che la malattia diventa dilagante, c'è poco da fare. Detto questo, i fungicidi usati per trattare la peronospora sono a volte efficaci contro la ruggine bianca, in particolare le colture più frondose. Il trattamento deve iniziare ai primi segni di infezione. I metodi per controllare il fungo della ruggine bianca o come prevenire la ruggine bianca sono in gran parte organici.

Il controllo del fungo della ruggine bianca dipende dalla comprensione del ciclo di vita dei funghi in generale. I funghi si riproducono producendo spore, minuscole cellule microscopiche, ognuna delle quali è in grado di diventare un fungo e quindi stabilire una nuova colonia - ciò che vediamo sulla foglia o sul gambo. A causa delle loro minuscole dimensioni, queste spore sono trasportate facilmente da una pianta all'altra, o da un giardino all'altro, dal vento o dall'acqua. A causa di un rivestimento protettivo, molte di queste spore possono rimanere dormienti per lunghi periodi di tempo, sopravvivendo in condizioni sia fredde che aride. Quando le condizioni sono di nuovo a posto, "fioriscono".

Il segreto su come prevenire la ruggine bianca è duplice. Il primo è la rimozione dei luoghi in cui si nascondono le spore. I detriti del giardino non dovrebbero mai essere lasciati a svernare. Anche la crescita delle piante che sembra sana potrebbe ospitare spore in attesa di diffondere la malattia la primavera successiva. Ovviamente i detriti infetti dovrebbero essere eliminati dall'area del giardino. Poiché è quasi impossibile raccogliere e distruggere ogni residuo di detriti, considera la possibilità di lavorarlo come un'altra forma di trattamento con ruggine bianca. Sebbene la lavorazione non distrugga le spore, può impedire che vengano esposte alle condizioni di crescita di cui hanno bisogno.

Il secondo passo nel controllo del fungo della ruggine bianca è la rotazione delle colture. I letti infetti non devono essere reimpiantati con verdure crocifere per almeno tre anni.

Ricorda, una buona pulizia del giardino è essenziale per controllare il fungo bianco della ruggine e molte altre malattie del giardino; quindi, dovrebbe essere una parte normale del tuo calendario di giardinaggio. Quel vecchio adagio rimane vero: un'oncia di prevenzione vale un chilo di cura.