Malattie batteriche negli acquari marini

Jeff Rotman / Photolibrary / Getty Images

Il mondo è pieno di batteri, infatti, il nostro mondo non esisterebbe come lo conosciamo senza di loro. Nel 1884 un medico danese, Christian Gram, scoprì che i batteri potevano essere separati in due gruppi distinti, gram-positivi e gram-negativi. Utilizzando un particolare processo di colorazione, i batteri potrebbero essere determinati sia in gram-positivi che in negativi, a seconda che abbiano mantenuto (positivo) o perso (negativo) un colore viola durante questo processo.

La maggior parte dei batteri che causano malattie nei pesci marini sono gram-negativi. Quelli più comunemente associati a queste infezioni sono del genere Pseudomonas e Vibrio , nonché Myxobacteria.

Cause
La diagnosi di malattie batteriche e il loro verificarsi non è sempre un compito semplice e immediato. Le infezioni batteriche possono derivare da molte cause, anche combinazioni di cause che contribuiscono, e possono essere di attualità (es. - le malattie delle alette e dell'ulcera delle pinne e della coda), sistemiche (interne) o entrambe. I pesci sani hanno una forte resistenza naturale ai batteri e in genere possono combatterli da soli, ma i pesci deboli, malati e / o stressati possono essere molto sensibili a questa malattia. I piccoli pori aperti della linea laterale o ferite aperte sono più spesso il punto di ingresso per l'insorgenza di infezioni interne, ma i tessuti molli delle branchie sono anche un punto di ingresso privilegiato. I fattori che possono aprire la porta a questa malattia sono:

  • Condizioni ambientali scadenti. Se le condizioni sono abbastanza scarse, i batteri possono sbocciare e invadere anche il più sano dei pesci. L'acqua bianca nuvolosa con la presenza di piaghe sul pesce può essere un segnale di questo problema.
  • Un'infezione secondaria risultante dall'avere un'altra malattia. Un eccellente esempio di questo è il dolore aperto lasciato da un'infezione parassitaria, come gli irritanti di Cryptocaryon. In molti casi il pesce è stato curato dal parassita, ma l'infezione risultante da batteri che entrano nel corpo del pesce attraverso la rottura della pelle ha causato la morte.
  • Pessima nutrizione.
  • Lesioni, come ferite aperte, tagli o graffi.
  • Molestie.
  • Stress.
  • Debolezza.
  • Vecchiaia.
  • Introdotto nell'acquario per mezzo di una fonte d'acqua contaminata. Non ridere, questo è successo a noi una volta quando abbiamo usato l'acqua del rubinetto. L'approvvigionamento idrico locale ha avuto un'epidemia di batteri dopo aver lasciato scendere i livelli di cloro troppo bassi.
  • L'ingestione. Esempio: pesce che mangia la carne di un altro pesce infetto.

Sintomi
I segni comuni possono essere uno o una combinazione di quanto segue:

  • Pinne arricciate e sfilacciate o strisce rosse attraverso le pinne. Le pinne rosse sono spesso un segno di "bruciatura dell'ammoniaca", che può essere causato da cattive procedure di imballaggio durante la spedizione.
  • Disintegrazione delle pinne, i. e pinna e coda marciume.
  • Rossore attorno all'area della linea laterale, spesso visto come strisce o chiazze.
  • Apri piaghe ai lati del corpo e vicino alle pinne.
  • Scale sanguinanti alla base delle pinne.
  • Respirazione rapida.
  • Un film grigio su occhi sporgenti (Pop Eye).
  • Sonnolenza o letargia.
  • Perdita di appetito.
  • Gonfiore o gonfiore addominale. Questo di solito è un segno di un'infezione della vescica, spesso un problema comune con Wrasses che scava nel substrato.

Le malattie batteriche di solito non uccidono i pesci in un paio di giorni, specialmente quelli più grandi, ma più per un periodo da una a due settimane.

Tuttavia, ci sono alcuni ceppi virali che possono farlo. In ogni caso, l'immediato isolamento del pesce infetto e il trattamento con un antibiotico in un QT (serbatoio di quarantena) è importante. Anche le infezioni topiche minori possono progredire rapidamente, e una volta che la malattia è nella fase sistemica, colpisce gli organi interni. Il pesce smette di mangiare, la frequenza respiratoria aumenta e il pesce finisce sul fondo e muore.

Pagina successiva> Trattamento


La maggior parte delle volte solo uno o due pesci in un acquario in un dato momento mostrano segni di un caso avanzato di infezione batterica. Tuttavia, se le condizioni ambientali nell'acquario sono abbastanza povere, può avere un effetto grave su tutti i pesci. Se questo è il caso, è meglio eseguire un importante cambio d'acqua, trattare tutti i pesci in un QT e sottoporre l'acquario a un'importante revisione di pulizia. Questo, oltre all'aggiunta di uno sterilizzatore UV, può a volte aiutare a prevenire il ripetersi o il ripetersi dello stesso problema in futuro.

Molti batteri sono naturalmente resistenti a farmaci specifici, quindi l'uso del tipo appropriato di antibiotico è della massima importanza. Ad esempio, i batteri gram-positivi sono spesso insensibili alla tetraciclina e alla streptomicina, mentre i batteri gram-negativi possono non essere influenzati dall'ampicillina, dalla penicillina, dall'eritromicina e dai farmaci sulfa. Alcuni batteri possono anche non essere influenzati dalla dose abituale, ma sono suscettibili a una dose più alta.

Ecco un altro buon esempio. Mardel Laboratories produce Maracyn e Maracyn 2. Maracyn è a base di eritromicina ed è un trattamento con batteri gram-positivi. Maracyn 2 è basato sulla miniciclina di idrocloruro ed è un trattamento con batteri gram-negativi, nonché sufficientemente assorbito attraverso la pelle per trattare le infezioni interne. Poiché la maggior parte dei batteri che causano malattie nei pesci marini sono gram-negativi e possono rapidamente diventare sistemici, Maracyn 2 sarebbe la scelta più efficace. > P> Mardel produce e distribuisce anche Maracyn Plus, che è un antibiotico ad ampio spettro per il controllo dei batteri che causano il fungo della bocca, la pinna e la coda marcire, Braccio di ferro, idropisia e ulcere.

Devi prendere in considerazione che non sarai in grado di determinare il tipo esatto di batteri con cui hai a che fare, si possono produrre ceppi mutati ed entrambi i batteri potrebbero essere presenti. Gli antibiotici ad ampio spettro, quelli che uccidono sia batteri gram-negativi che positivi, come neomicina, cloramfenicolo, nitrofurazone (Furan-2) prodotti, antibiotici a base di kanamicina solfato assorbiti dalla pelle come Kanacyn / K-Mycin e secondariamente tetraciclina, sono di solito trattamenti efficaci

Aquatronics produce una miscela antibiotica di spettro ultra-ampio di nitrofurazone e kanamicina chiamata Spettrogramma che può soddisfare le tue esigenze. Se dopo alcuni giorni di utilizzo di un particolare antibiotico non sembra esserci alcun miglioramento o poco miglioramento della salute del pesce, provane un altro. Questi sono solo alcuni dei tanti prodotti disponibili sul mercato, quindi fai la tua ricerca per assicurarti che i farmaci che scegli siano sicuri da usare in combinazione tra loro, se decidi di mescolarli.

L'uso eccessivo di antibiotici per il trattamento dei pesci è lo stesso che per le persone. L'uso ripetuto o continuato di antibiotici crea una pressione selettiva che favorisce la crescita di mutanti resistenti agli antibiotici. Il nostro consiglio è di non usare gli antibiotici come trattamento curativo ogni volta che ritenete che il pesce "possa" averne bisogno, ma solo quando è necessario.

Nel complesso, il metodo migliore per il trattamento delle infezioni batteriche è oralmente piuttosto che topico (trattamento dell'acqua), o utilizzando una combinazione di entrambi. L'alimentazione orale può essere ottenuta mescolando un antibiotico in attesa per via orale in alcuni alimenti surgelati miscelati altamente appetibili. Alcuni antibiotici hanno istruzioni per applicazioni orali, basta leggere le etichette per informazioni. Tieni presente che se un pesce ha smesso di mangiare del tutto, l'alimentazione orale non è possibile ed è probabile che i suoi giorni siano contati.

Se non vuoi complicare il lavoro con i tuoi alimenti medicati, puoi acquistare vari tipi di alimenti.

Poiché molti antibiotici uccidono i batteri gram-negativi e anche i batteri biologici nitrificanti di un acquario sono gram-negativi, si consiglia di non trattare l'acquario principale. Che si tratti di un acquario marino o di una barriera corallina, una leggera dose di antibiotici può indebolire notevolmente la crescita biologica, una dose forte può ucciderlo tutti insieme, mentre gli invertebrati e le alghe marine possono essere uccisi o colpiti. Se sei costretto a usare questi o altri farmaci per curare l'acquario principale, fai attenzione!

Se usi un antibiotico nel tuo serbatoio principale, potresti considerare di dosare il serbatoio con un buon iniziatore del serbatoio dei batteri nitrificanti dopo che il trattamento antibiotico è stato completato.

La linea di fondo è qualunque tipo di farmaco tu usi, assicurati di averne uno che tratti il ​​disturbo che stai affrontando.

Seguire le dosi e le indicazioni raccomandate per l'uso sulle etichette dei prodotti e, in caso di dubbio, consultare il proprio rivenditore locale di prodotti ittici per assistenza.

Pagina precedente> Identificazione e cause