Tè dell'India

Raccoglitori di tè indiani che strappano foglie di tè a Munnar. Bartosz Hadyniak / Getty Images

L'India non solo produce la maggior quantità di tè al mondo, ma cresce anche il meglio. Quasi ogni parte del paese ha una regione di coltivazione del tè. Circa il 4% del reddito nazionale dell'India proviene dal suo tè, ci sono oltre 14.000 piantagioni di tè.

La geografia dell'India consente molte condizioni climatiche diverse e i tè risultanti possono essere drammaticamente diversi l'uno dall'altro.

Ci sono 3 tipi principali di tè prodotti in India:

Assam

Il tè Assam proviene dalla sezione nord-orientale del paese. Questa regione densamente boschiva è la patria di molti animali selvatici, tra cui il rinoceronte. Il tè da qui è ricco e corposo. Fu in Assam che venne fondata la prima tenuta del tè, nel 1837.

Darjeeling

La regione di Darjeeling è fresca e umida e si trova ai piedi dell'Himalaya. Il tè è squisito e delicatamente aromatizzato e considerato uno dei tè più pregiati al mondo. Le piantagioni di Darjeeling hanno 3 raccolti distinti, e il tè prodotto da ogni "colore" ha un sapore unico. I primi infusori sono leggeri e aromatici, mentre il secondo arrossisce il tè con un po 'più di morso. Il terzo, o colore autunnale, dà un tè di qualità inferiore.

Nilgiri

Questo tè proviene da una parte ancora più alta dell'India rispetto a Darjeeling. Questa regione dell'India meridionale ha altitudini tra 1, 000 e 2, 5000 metri. I sapori dei tè Nilgiri sono sottili e piuttosto delicati.

Sono frequentemente miscelati con altri tè più robusti.

Oltre ai diversi tipi di tè che vengono dall'India, c'è anche uno stile unico di che produce tè. Si chiama chai . Ci sono molte varie ricette per fare chai, ma gli ingredienti di base sono tè nero, latte, zucchero e spezie. È la combinazione di spezie che rendono il chai così meraviglioso.

I più comuni sono cardamomo, zenzero, chiodi di garofano, cannella e persino pepe. Anche le principali catene di caffè e tè stanno iniziando a servire il chai in Nord America. Se sei stanco del tè normale, provalo.

Se visitassi l'India, non ci sarebbe fine alle viste che potevi vedere. Certo, sono sicuro che faresti un giro in una piantagione di tè o due.