Vermont Diritti dei nonni

Il Vermont è noto per il suo paesaggio idilliaco, ma non è l'ideale per i nonni in cerca di visite. Foto © Scott Funk

Il Vermont è uno degli stati più restrittivi con riferimento ai diritti di visita dei nonni, ma ciò è dovuto più alla giurisprudenza che all'effettiva legge sui libri.

Secondo lo statuto del Vermont, i nonni del Vermont possono richiedere la visita con un nipote se un genitore è deceduto; incapace fisicamente o mentalmente di prendere una decisione; o ha abbandonato il bambino. Inoltre, una petizione per la visita può essere considerata come parte di un'altra azione che coinvolge la custodia e le visite, come quando i genitori divorziano.

Oltre alle tre situazioni sopra menzionate, un nonno non può iniziare un'azione di visita contro i genitori ma deve unirsi a una causa di divorzio o di visita. I nonni non hanno la possibilità di chiedere la visita se la famiglia di un nipote è intatta.

Come in tutti i cinquanta stati, la corte deve trovare che la visita sia nel miglior interesse del bambino. La legge del Vermont elenca questi fattori da considerare quando si determinano i migliori interessi:

  • I legami emotivi tra nonno e nipote
  • La capacità del nonno di offrire amore, affetto e guida
  • La natura della relazione nonno-nipote la desiderabilità di mantenerla
  • L'idoneità morale delle parti
  • La salute mentale e fisica delle parti
  • la "ragionevole preferenza" del bambino, quando il bambino è abbastanza grande da esprimere una preferenza
  • La volontà del nonno di incoraggiare e facilitare una stretta relazione tra il bambino e le altre parti
  • Ogni altro fattore considerato dal tribunale è rilevante per una "giusta determinazione" in merito alle visite.

Leggendo semplicemente gli statuti, si potrebbe concludere che le leggi del Vermont sono permissive piuttosto che restrittive. In seguito alla decisione della Corte Suprema del 2000 di Troxel v. Granville, tuttavia, il Vermont, come la maggior parte degli stati, ha dovuto riesaminare le sue pratiche di visita dei nonni.

In un caso chiave del 2003, Glidden v. Conley, la corte trovò che la legge del Vermont era costituzionale ma era stata applicata incostituzionalmente. Ha affermato che le decisioni dei genitori riguardo alle visite devono essere presunte valide. Al fine di annullare la decisione di un genitore sulla visita, i nonni devono dimostrare che il genitore affidatario non è idoneo o che negare la visita potrebbe causare danni significativi al bambino. Nel rovesciare una decisione della corte inferiore, la Corte Suprema del Vermont dichiarò: "La decisione della corte in effetti ha trovato padre un genitore adatto a tutti gli effetti tranne uno: prendere la decisione su quanto spesso e in che modo suo figlio avrebbe visitato la nonna. decidendo, la corte ha sbagliato e la sua decisione non può reggere."

Inoltre, il tribunale ha sottolineato che le lotte giudiziarie che spesso si verificano tra genitori e nonni al momento della visita possono essere dannose per il miglior interesse del bambino.La maggior parte degli osservatori ritiene che il precedente stabilito in Glidden v. Conley abbia creato

I diritti di visita scadono dopo l'adozione del nipote, a meno che il partito adottivo non sia un parente, nonno o altro parente.

Per saperne di più sulla visita dei nonni sul sito Web About Vermont Law.

Vedi anche Statuti del Vermont, Titolo 15, Capitolo 18.

  • Ulteriori informazioni: Prima di citare i diritti di visita